Nature Sweet Home

Pensieri

Perché si! Perché è bella! Perché è casa!IMG-20180407-WA0055

La natura.

 

E’ arrivato il tempo migliore per godersela, per esempio, con i fine settimana primaverili a base di scampagnate all’aria aperta.

 

Personalmente adoro quelle giornate di gite in cui ci si alza presto.

Lo zaino è pronto dalla sera prima, ma ci si prepara in fretta perché bisogna arrivare puntuali al luogo di incontro con “tutti gli altri”.

 

IMG-20180407-WA0063Si fa colazione nel solito bar. In realtà, “il solito bar” è più di uno. Dipende da dove si deve andare, dalla direzione da prendere. Ma comunque anche la colazione è la solita.

 

Poi finalmente si parte. Una o due ore di macchina in cui si chiacchiera fino allo sfinimento e si ascolta musica. Ma il tempo vola comunque e si arriva senza accorgersene.

 

Aria pura, alberi, ruscelli, verde…natura.

 

Ogni volta, qualcosa non va come programmato ed è da li che parte la naturale arte dell’arrangiarsi.IMG-20180407-WA0038

Ma lo senti…ti senti bene!

Perché adoro queste giornate?

Per quanto mi riguarda, perché si! Perché è bella! Perché è casa!

La natura.

Siamo progettati per essere libertà…noi siamo natura.

Durante le giornate, il cervello si sovraccarica per tutte le cose quotidiane. Non riesco a smettere di pensarci! Ma quando sono vicino a delle cascate, invece, non riesco minimamente a pensare ai problemi…

Perché sono nella natura…perché sono a casa!

IMG-20180407-WA0021

E’ vero che per poter costruire noi stessi giorno dopo giorno, abbiamo bisogno di sanare un po’ il nostro animo, restituendogli spesso un po’ di energia, pace e serenità.

Dovrei permettermi un po’ di più il lusso di stare all’aperto.

Voi che pensate? Fatemi sapere!

Nature Sweet Home

Alla prossima

Un bacio

Michela

Ps: Ho iniziato un nuovo libro! Ve ne parlerò presto

IMG-20180407-WA0025

 

– Pensiero –

Pensieri

“Solo sul mare si è davvero liberi” – Eugene O’Neill, Premio Nobel per la letteratura 1936.

 

19883519_10213794844055641_2058531893_n

 

 

 

 

Qualche anno fa, mi sono imbattuta in questa frase. L’ho scritta in un cartoncino che ho appeso in camera e, da allora, non l’ho mai dimenticata. L’ho sempre sentita un po’ mia, nonostante non l’abbia mai compresa appieno.

 

 

 

Ho sempre amato il mare, in un modo particolare. E, sempre, ne ho avuto anche un timore reverenziale.

Avete presente il momento in cui si entra in acqua dopo un tuffo? Quei pochi secondi sott’acqua sono eccezionali, per me. Sembra che il tempo si fermi, c’è silenzio, c’è spazio…c’è pace.

Spesso, durante i periodi stressanti, vado al mare, mi siedo, lontana dalla riva, per scorgere quanto più possibile, e lo osservo congiungersi con il cielo. Quanta grandezza!  Rimango a riflettere, per molto tempo e mi sembra che il mare ascolti e mi dia consiglio. Davanti a questo, i problemi quotidiani appaiono insignificanti e, per quanta ansia e frenesia abbia il mondo, il mare resta li, fermo, sicuro e noncurante.19848897_10213794852775859_168769939_n

Lontana dal mare, non mi sono mai sentita a casa, tuttavia, crescendo, oltre all’amore, è aumentata anche la paura nei suoi confronti. Ma anche da qui ho avuto una lezione di vita.

Una sera di mezza estate, mi è capitato di rimanere in spiaggia fin dopo il tramonto. 19858865_10213794859496027_699859575_nAvevo l’anima inquieta – il mare al buio mi faceva molta paura.

Ho iniziato a passeggiare sulla sabbia fresca. Riflettendo tra me e me, un po’ distratta, sono arrivata in riva. L’acqua, tiepida, giungeva, a intervalli regolari, a scaldarmi i piedi.

Non so perché, senza pensarci sono entrata in acqua.

Vi sembrerà una cosa di poca importanza, ma per me è stato un momento particolare. Già poco dopo la riva, l’acqua era alta e mi arrivava alle spalle – Naturalmente, ho evitato di addentrarmi molto oltre. La prudenza non è mai troppa!

Mi sono fermata e sono rimasta li, in silenzio…rivolta verso la distesa d’acqua infinita e nera, a galla, ma immersa nel buio.

Ho fatto uno sforzo per evitare che il mio cuore uscisse dal petto. Ma non c’è stata solo paura, c’è stata anche meraviglia, curiosità…e infine serenità. Ho ascoltato quel momento pieno di sensazioni contrastanti. Sono rimasta li. Ho affrontato l’emozione negativa, lentamente. L’ho assaporata per averne la consapevolezza fino in profondità…il mare mi ha aspettato.  Mi sono chiesta perché avessi tanta paura. Mi sono guardata intorno. Ho fissato le piccole onde scure. Ho mosso le mani per toccare l’acqua e ho scosso le gambe per farmela scivolare sulla pelle.  E, infine, ho provato gioia.

Quella volta, ho ascoltato il momento…ho ascoltato me stessa. Mi sono incontrata.

Quella volta, il mare mi ha detto “come fare” e io, insieme con me, mi sono liberata.

Un bacio

19866276_10213794852615855_1353767206_n Michela

 

 

 

 

 

 

Ph:Federica Saba          https://www.facebook.com/Photographic-Emotions-314162662361236/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Crazy for the outfit!

Fashion

Eccomi nuovamente con un fast post!DSC_0013

 

Passate le feste e, con loro, le vacanze, riprendo a lavorare, a scrivere e, soprattutto, a leggere.

 

L’outfit di oggi è molto fresco e confortevole.

Ve lo illustro subito!

La base, molto semplice, è costituita da una camicia maschile oversize e da degli amati ripped. Questi jeans, in origine, erano dei classici skinny che non usavo più. Quindi per ridargli vita e innovarli un poco, li ho rotti!

Per mio padre, questo è un gran paradosso!

 

Comunque, a questa struttura basic ho aggiunto due pezzi speciali che rendono l’outfit decisamente frizzante. Il primo è una mini bag rosa e scintillante che amo portami dietro ogni volta che posso. E’ leggera, compatta e semplicemente stupenda!

 

Il secondo pezzo è una giacca scampanata verde militare. Segni particolari: Inserti colorati, spille adorabili, borchie, anelli che incorniciano dei piccoli cut out e una scritta gigante, stampata in tutto il retro. Che meraviglia! Per me è come un trofeo, avuto dopo tante ricerche.DSC_0012

 

Il complesso mi piace molto! Tra i contrasti che si sono formati, apprezzo maggiormente quello che si è instaurato tra la clutch glitterata e le scarpe sportive.

 

Questo outfit mi fa sentire glamour in tutta comodità.

Cosa ne pensate?

Lasciate i vostri commenti e soprattutto i vostri consigli.

Ci sentiamo presto!

Un bacio

MichelaDSC_0032

Yellow Magic

Fashion

 

Eccomi con un fast post!

 

dsc_0002

 

 

 

 

Il punto focale del mio outfit è il nuovo cappottino giallo, trovato da Piazza Italia, qualche giorno fa. Sono super contenta di questo acquisto! Un coat simile mi mancava; inoltre, il giallo è un colore quasi assente dal mio armadio, ma che ultimamente sto esplorando, conoscendo e apprezzando.

Il tempo, qui, è decisamente ballerino. Si alternano giornate di caldo con giornate di bufera. Però, appena esce il sole, approfitto per indossare alcuni “outfit di mezzo”, come questo… con ripped jeans senza le calze sotto e delle splendide ballerine con i lacdsc_0017cetti. Che ne dite?

La pochettina di oggi, che completa il tutto, è il nuovo libro, che mi appresto a leggere sprizzante di curiosità da tutti i pori: “Harry Potter e la maledizione dell’erede”.

Ebbene si! Sono un’accanita ragazzina cresciuta in questo mondo magico. Ricordo quando, anno dopo anno, aspettavo un nuovo film o una nuova avventura a Londra, Hogwarts, Diagon Alley…

Da pochissimo, ho visto il film “ Animali Fantastici e dove trovarli”, perciò, per immergermi nuovamente nelle avventure magiche, non potevo non concludere l’anno con questo libro.dsc_0009

Naturalmente, queste storie, che seguono cicli di successo, sono molto rischiose perché devono mantenere l’alto livello delle aspettative dei fan, e mi incuriosisce molto il fatto che sia scritto come opera teatrale, ma ammetto che, per il solo fatto di sentirmi di nuovo “a casa”, penso proprio che mi piacerà moltissimo.

Anche per stavolta, finisco qui.

Come vi raccomando sempre, lasciate un preziosissimo commento.

Rintracciatemi anche su Facebook, dove mi trovate come “Michela Carrucciu”, e su Instagram, dove mi trovate come “michela_carrucciu”.

A presto!

Un bacio

Michela

dsc_0020

Ps: Avete visto che mare?

Free Mind

Fashion

dsc_0016

 

Ciao a tutti!

Come state?

Io bene. Oggi sono molto attiva!

Ho dormito bene e mi sono svegliata molto presto.

Ho anche fatto esercizio fisico davanti a un bel panorama della mia città e del mare, con una brezza leggera e fresca che mi accarezzava la pelle…

Va bene, in realtà, c’era molto freddo, ma ora la mia pelle è sicuramente più tonica!

 

dsc_0005

 

Ma bando alle ciance! Vi presento il mio mood di oggi, e quindi  il mio outfit.

 

Stavolta, ho seguito il mio animo un po’ Bohémien. Che ne dite di un paio di ripped jeans?

Se si deve trattare di anticonformismo, penso che jeans strappati e usurati siano un classico irrinunciabile, quanto il tubino nero in situazioni formali.

 

A mio padre non piacciono proprio e non perde mai occasione per farmelo notare con battute varie: “Che ti è successo?”, “Come mai ti si son rotti i pantaloni?”.

Più anticonformista di così!

dsc_0035

 

E che mi dite delle spalle scoperte? Questa estate, è stato un pullulare di top di ogni genere, fantasia e colore, ma con le spalle rigorosamente alla mercè del sole.

 

Io, durante il mio viaggio, ho trovato questa blusa con un decoro floreale ed etnico, un cut out a incrocio e le maniche scampanate.

 

Hippie? Decisamente si! L’ho amata subito e ho presino corso un rischio, non provandola nemmeno.

 

La fascia a turbante e i sandali espadrillas hanno ultimato la mia composizione. Penso che, a questo punto, manchi solo una chitarra!

 

Che ne pensate?dsc_0029

Fatemi sapere.

A proposito! Aspetto i vostri consigli sui prossimi libri da leggere.

Un bacio

Michela