Mangia…

Fashion

Dopo un po’ di vacanze, eccomi di nuovo a fare shopping, a leggere e a raccontarvi i miei pensieri.20631870_10211671455534943_968629688_n

Qualche mese fa, mi sono imbattuta in un luccicante vestitino argentato e plissettato. Non ho mai avuto nulla del genere, quindi ho pensato di comprarlo comunque, anche con le idee poco chiare, e di inventarmi qualcosa successivamente.

Non è stato difficile!

L’ho indossato in un mood  sempre casual, con un maglioncino o con una t-shirt annodata in vita e mi è piaciuto molto, ma, ora che posso,  non ne copro le spalline.

Con l’abbronzatura è libero di brillare liberamente e non escludo che, indossato con un paio di sandali basic, con cinturino alla caviglia e tacco grosso, possa buttarmi direttamente in un episodio di Buffy l’ammazzavampiri.

20629259_10211671455374939_207234271_oMa, stavolta, mi ci sento bene con un semplice giubbino in jeans e delle scarpe sportive.

20629187_10211671455254936_2097433670_oA proposito!

Avete notato i miei capelli? Finalmente, sono riuscita a provare anche io il Colorista Washout di L’Oréal – il mio è il colore Peach. Che vi posso dire? Lo amo alla follia! Se avete voglia di cambiare un po’ il look, per qualche serata particolare, ve lo consiglio assolutamente.

20667932_10211671454534918_634835442_nMa andiamo avanti! Sono soddisfatta perché, ultimamente, mi sento una “esploratrice di città” e questo outfit rispecchia completamente questa mia disposizione.

Vi spiego subito perché mi sento così.

Ricordate che sto leggendo “Mangia Prega Ama”? Ebbene! Il Libro mi ha completamente risucchiata al suo interno.

Da quando ho iniziato a leggerlo, sono entrata in modalità “Viaggiante”.

Fin dalle prime parole, mi sono scoperta in attesa di qualcosa e piena di aspettative – non solo in riferimento al libro, ma in riferimento alle mie giornate. Sto leggendo piano, perché, in ogni momento, mi appunto una riflessione – le pagine sono tappezzate di post-it gialli.

Ho comprato questo libro in uno dei miei viaggi a Milano. L’ho fatto simbolicamente. Milano è come una specie di totem per me, uno spirito guida. È piena di vita, di possibilità, di potenzialità. È sempre connessa con il mondo ed è piena di viaggiatori. Volevo che questo libro mi desse qualcosa di speciale.20631506_10211671453014880_631544755_n

Ne parlerò meglio nei prossimi post, ma devo dire che la prima parte del viaggio mi sta piacendo. Cerco di essere obiettiva, quindi tralascio il fatto che ho un debole per chi apprezza l’Italia come se fosse uno scrigno pieno di allegria e libertà, a partire già solo dalle sue particolarità culinarie. Amo chi si accorge che lo spirito dell’Italia è poesia pura.

20632493_10211671455774949_1077634235_n

Come ho detto, sono in modalità Viaggiante, perciò voglio semplicemente imparare a vivere con curiosità e con più attenzione ai dettagli…anche se si tratta di una pizza, a Napoli, con la mozzarella di bufala.

 

 

Appena tornata dalle vacanze, con questo spirito, aspetto di addentrarmi nuovamente nella quotidianità per vedere se e quanto sono cambiata.

Quindi, ritorno al mio viaggio!

Vi saluto e vi aspetto al prossimo post

Un bacio

Michela

Ph: Federica Saba

Non dimenticate di andare nella sua pagina  – https://www.facebook.com/Photographic-Emotions-314162662361236/

– Hollow City –

Libri

 

 

 

Pausa lunga, ma eccomi che riprendo a scrivere sul blog. Sono molto felice!

 

In questo post, saluterò il libro che ho appena finito di leggere, ma prima vi mostro il mio outfit.

_MG_20121

Ricordate il post sulla sezione degli sconti del sito di H&M? (Eccovi il link https://theovalmirror.com/2017/05/10/a-mini-shopping-guide/ )

 

Questo abitino è uno dei miei trofei scovati proprio li. Non c’è bisogno di troppe parole per raccontarvi di quanto mi piaccia.

Non è appariscente ed è romantico il tanto giusto per me. Le maniche svasate, ormai, le vediamo ovunque e io ne sono ben contenta, perché conferiscono, a chi le indossa, un carattere sognante e leggero.

Ho approfittato di questo nero per illuminare un po’ il tutto con questa pochette morbida argentata, altro mio gioiellino, custodito gelosamente. Anche questa di H&M.

Sono una Dreamer Girl a tutti gli effetti, mi trovo bene in questo abito e l’ho sentito perfetto in questo sfondo fiabesco.

Mentre passeggiavo per fare queste foto, mi sono persa nel

paesaggio, nella pace e nell’aura magica che si era formata. Ripensavo a cosa dire di questo libro e mi è quasi sembrato di esserci entrata._MG_21021.jpg
Questo secondo capitolo della saga di Miss Peregrine mi ha regalato dei momenti avventurosi. Tuttavia ammetto di aver provato sentimenti contrastanti.

Forse anche a causa del periodo un po’ stressante, non ho saputo apprezzarlo in ogni momento. Però, mi è piaciuto!

È una storia per ragazzi, che non sembra avere molte pretese, ma non è comunque banale. A volte è molto lenta, a volte è veloce e avvincente grazie anche ai vari colpi di scena.

Qualcosa, di queste avventure, mi ha riportata a quando, da ragazzina, vivevo dentro Harry Potter e, ora, mi sono immaginata a leggerle a una bimba curiosa prima di andare a dormire, discutendo di ognuno di questi Bambini Speciali.

La storia, la lascio un po’ da parte, perché più che

_MG_20431

in quella, mi sono persa in elementi che mi hanno trascinato in riflessioni vorticose. Una di queste è stata la questione dei viaggi nel tempo.

Mi incuriosisce il tempo! È una costante nelle vite di tutti; dobbiamo attenderlo ma lo abbiamo anche già passato.  Ci facciamo così poco caso!

La storia…noi ora sappiamo com’è andata, ma chi ci ha preceduto aveva mille dubbi, come i nostri, e non sapeva cosa sarebbe successo. Noi stessi non sappiamo che ne sarà, ma, in futuro, ci sarà qualcuno che ci guarderà al passato. Il passato contiene il bagaglio di storia che accompagna il nostro mondo, e mi incuriosisce pensare che, se qualcosa fosse stata anche minimamente diversa, avremmo potuto conoscere eventi diversi…o forse no! Nel libro, si dice che ciò che è accaduto rimane così, quindi, anche cambiando qualche elemento, le cose, poi, trovano comunque il modo di accadere come devono. Secondo voi, ci sono infinite possibilità, oppure c’è solo una storia che si forma a prescindere da ogni nostra azione?
_MG_20051Questo mi ricollega anche all’altro elemento che mi ha colpito di questo libro: le foto che sono stampate al suo interno. Sono foto autentiche, qualcuna solo leggermente modificata, appartenenti a collezioni private.

Mi piace, sempre di più, l’idea che l’autore abbia immaginato e costruito i dettagli di una storia con ciò che era ritratto in questi scatti.

Queste foto per me sono un grande mistero, non per la loro particolarità, ma per il fatto che le persone che vi compaiono sono sconosciuti che non sapevano “come sarebbe andata a finire”. Mi piacerebbe andare indietro, al momento dello scatto, e chiedere a queste persone:  Chi siete? Cosa fate nella vita? Sapete che queste foto non andranno perse? Sapete che questo secondo, bloccato in uno scatto, esisterà per tanti anni?

Sapete che, un giorno, voi, per noi, sarete i personaggi speciali di Miss Peregrine?

Un Bacio

Michela

 

“Hollow City – Il Ritorno dei Bambini Speciali di Miss Peregrine” – Ransom Riggs

 

Ph: Ludovica La Piana

_MG_20841

 

A mini shopping guide

A mini shopping guide

Buon giorno, mie fantastiche fashion addict!

Oggi, ho voluto pubblicare un post un po’ diverso. L’idea mi è venuta l’altra sera.

Quando ho del tempo libero, mi accomodo sul divano e faccio un giro tra le app dei miei negozi preferiti, per un po’ di sano shopping online. Sono sicura di non essere l’unica e che sappiate bene, anche voi, di cosa parlo. Crea dipendenza, siete d’accordo?

Ebbene! Per evitare di far danni enormi al mio portafoglio, la mia strategia è quella di alternare le ultimissime novità ai capi in promozione. Capita sempre, durante i saldi, che ci innamoriamo solo dei “nuovi arrivi”, no?

Ma con un po’ di pazienza e di attenzione, si può far fruttare anche la sezione degli sconti, nei vari siti di cui possiamo disporre.

Senza dover, per forza, aspettare i saldi, spulciando un po’, si trovano la tagbomber in satinlia giusta e dei capi che si rivelano utilissimi e preziosissimi per i nostri outfit. Su H&M, per esempio, nella pagina delle Promozioni, ho trovato delle cosette carinissime che ho deciso di riproporvi in questa mini rubrica di oggi.

Il primo pezzo che mi ha colpito è questo bellissimo Bomber rosso, arricciato in basso. Lo stile orientale lo rende più cool che mai. Può completare un outfit o addirittura fungere dagiubbotto biker pezzo cardine attorno a cui costruire il tutto.

 

 

Poi vi segnalo questo Giubbotto Biker in finta pelle e applicazioni. Il prezzo, ve lo assicuro, è splendido!

camicia in pizzo

 

 

 

Amo, e dico amo, questa camicina in pizzo traforato, piena di volant. Non ho parole, mi piace moltissimo! Una longuette o dei pantaloni palazzo possono farla risaltare al massimo e completare il suo stile romantic-chic.

gonna svasata

 

 

 

Ho trovato anche questa magnifica gonna corta e svasata. Abbinata a degli stivaletti bassi, è perfetta per un look strong.

abito di paillettes

 

 

 

Infine, ho lasciato per ultimo un pezzo che fa da se e fa molto più di tre. Questo favolosissimo abito in paillettes bronzate è da colpo di fulmine! Lo immagino indossato durante un party estivo,  in un locale che si affaccia alla spiaggia, dove le luci di qualche candela lo fanno brillare nel modo giusto. Riuscite a vederlo? Fantastico!

Ora, non vi resta che andare sul sito di H&M e comporre il vostro carrello.

Queste sono le mie proposte di oggi. Che ne pensate? Vi piace questa mini rubrica?

Quali sono i vostri segreti per lo shopping online? Fatemi sapere la vostra! Ogni consiglio è ben accetto.

Seguitemi anche su 21Buttons  https://www.21buttons.com/michela.carrucciu dove vi propongo vari capi miei e che trovo in giro per internet, con prezzi e link ai siti.

Vi saluto e vi mando un bacio.

Michela

Viaggiando si impara!

Fashion

DSC_0030

 

Finalmente, riprendo a scrivere dopo una lunga assenza!
DSC_0024Torno da un viaggio magnifico!

Ho visto città come Praga, Berlino e Cracovia. Le ho assaporate con avidità e ammirate in ogni angolo in cui son riuscita a passare.                                                            Ne sono stata molto contenta!

 

Personalmente, amo viaggiare!

E’ un tempo in cui il mio animo si riordina; un tempo in cui posso riorganizzare le idee e formarne altre diverse.

 

 

Conosco persone nuove, nuove vite… rivivo vecchie storie, come appunto in questo viaggio.

Ho visto Auschwitz e ciò che rimane del muro di Berlino…ho riflettuto tanto!

 

Viaggiare mi rafforza e mi illumina. Nei giorni di viaggio, guardo la mia vita dall’esterno, e, quando torno, ho un nuovo fervore e un nuovo coraggio che mi fa, addirittura, prendere decisioni che non ho mai voluto prendere.                                             Riesco a notare mille possibilità e nuove occasioni in più.

 

 

Tutto sta nel dire “Si!” all’inizio, senza pensare troppo, e, credetemi, per persone come me, questo  richiede molta forza. Ma poi, improvvisamente, l’avventura comincia e va da sé, regalando meraviglie.DSC_0025

 

Mi sta venendo un’idea per il prossimo libro da leggere!

 

Voglio concludere questo mio pensiero con una frase che ho sempre tenuto a mente.            Sarò sincera! Non ho sempre avuto il coraggio di seguirla, ma quando l’ho fatto, mi ha dato una spinta fortissima:

 

“Dobbiamo fare quello che pensiamo di non poter fare”  (Eleanor Roosevelt)

 

Non mi permetto di aggiungere altro.

Un Bacio.

MichelaDSC_0040

Fashion: Fast Post

Fashion

DSC_0006DSC_0009

Ciao ragazze!

Post veloce.

Volevo giusto farvi vedere il mio nuovissimo gilet lungo di H&M e degli stivaletti con il tacco a spillo, che amo profondamente.

Cosa pensate di questo accostamento?

Io lo trovo un outfit elegante, grintoso e moderno.

Gli incroci nelle scarpe sono aggressivi e contrastano con l’effetto maschile del gilet e con la sobrietà dei pantaloni e della blusa.

Lo adoro e mi ci sento benissimo!

E’ lo specchio del mio umore, che unisce spesso sensazioni diverse e anche contrarie.  DSC_0018

Piccolo appunto sulle scarpe:

come avrete sicuramente intuito, sono tanto belle quanto, ahimè, fanno soffrire. L’unico modo per andarci d’accordo, senza che qualcuno si faccia del male, è portarsi dietro delle scarpe comode per i tempi morti.

Le più adatte, secondo me, sono delle stringate maschili che comunque mantengono lo stile classico dell’abito, regalandovi dei momenti di serenità.DSC_0027

Ci vediamo al prossimo post.

Un bacione.

Michela