Fast Post

Fashion

Inizio la giornata con un post prettamente modaiolo in cui vi mostro un outfit che miIMG-20180428-WA0007 piace parecchio e in cui mi trovo davvero bene.

E’ molto casual e semplice ma con due dettagli che mi fanno impazzire.

I bootcut jeans ormai sono entrati a far parte dei miei capi preferiti.

Fino a qualche tempo fa mi ricordavano i miei tempi più giovani in cui li mettevo con le scarpe da tennis e l’effetto era terribile.

Adoravo lo stile Lizzie McGuire ma la zampetta di elefante doveva rimanere relegata a quei ricordi li.

Invece l’anno scorso, dopo aver trovato questi bootcut da Primark, ho pensato di poterci riprovare.

IMG-20180428-WA0032Cosa ha funzionato stavolta?

Le scarpe ovviamente!

Sappiamo bene quanto le scarpe cambino il mood di un look e anche stavolta non si fa eccezione.

Indossandoli con dei tacchi, la gamba risulta slanciata e ordinata proprio perché i pantaloni non vengono bloccati a terra con il risultato di avere pieghe su pieghe che rendono la zampa ancora più Large.

Niente da dire se non che è tutta un’altra questione.

 

E sempre a proposito dei tempi passati, un altro capo, o meglio, accessorio che mai e poi mai avrei pensato di utilizzare è lui…il terrore dei bacini…l’incubo degli outfit da scampagnata: il famigerato marsupio.IMG-20180428-WA0008

Vi do un attimo per fare un bel respiro.

Ammettiamolo! E’ la comodità fatta accessorio, ma non è mai stato il massimo del glamour.

Tuttavia, come nella storia del brutto anatroccolo, in questi tempi abbiamo assistito a una magica trasformazione e a un ritorno in pieno stile tra le passerelle di tutto il mondo.

Io vi propongo questo modello rosa cipria di Stradivarius di cui sono innamorata alla follia. Lo amo, lo amo, lo amo! Non so in che altro modo descriverlo.

Penso che anche il più accanito oppositore del marsupio possa arrendersi a questa piccola meraviglia.IMG-20180428-WA0009

Io l’ho aggiunto a questo outfit ma prossimamente ve ne mostrerò altri.

Sono sicura che se non siete ancora convinti, vi farò cambiare idea.

 

 

Fatemi sapere cosa ne pensate voi!

 

Io, anche per oggi vi lascio e vi auguro una buona giornata!

A presto!

Un bacio

Michela

 

Fashion: A noi piacciono Bootcut

Fashion

Ciao, Fanciulle.

Ecco un nuovo post appena sfornato.

Finalmente, sono stataDSC_0278 nel centro commerciale di Arese. Sapevate che è il più grande d’Europa

E’ davvero bello, molto luminoso e ben organizzato.

Purtroppo, sono riuscita a vedere solo una piccola parte dei negozi presenti – altrimenti, mi ci sarebbero voluti giorni e tonnellate di pazienza. Ma sono riuscita a vedere il primo e unico Store di Primark, in Italia. Almeno per ora, spero!

Non vi nascondo che, appena entrata, ho avuto qualche attimo di panico: la roba era tantissima, gli scaffali un labirinto e la voglia di shopping immensa.DSC_0284

 

 Non sapevo da dove cominciare perché avevo paura di perdermi qualche articolo.

Tuttavia, dopo qualche minuto, ho iniziato ad ambientarmi e
orientarmi. Sono passata più volte negli stessi punti, così, di volta in volta, mi sono soffermata  su ciò che non avevo notato al passaggio precedente.

Ci ho messo del tempo, ma sono molto soddisfatta dei miei acquisti.

E tra questi acquisti, c’è proprio il pezzo fondamentale, attorno a cui ho costruito l’outfit di oggi: i Bootcut Jeans.

Siete scettiche? Non parliamo proprio di “zampa di elefante”; i Bootcut sono molto meno svasati. I miei sono leggermente a vita alta e non troppo aderenti. Vi assicuro che sono comodissimi e bellissimi.

Li ho abbinati a dei mocaDSC_0298ssini con il tacco. La scelta delle scarpe fa la differenza, come sempre.

I tacchi aiutano, questo tipo di taglio, a slanciare la gamba e darle armonia.

 


Per uno stile casual- chic, ho aggiunto una camicia bianca. Ci si può davvero sbizzarrire con la scelta di bluse e giacche. Dipende sempre dal gusto di ciascuna.

Infine, ho completato il mio effetto “anni ‘70” con un cardigan, scovato su Asos.com, qualche settimana fa. Le frange aggiungono il tocco giusto. Ne sono entusiasta!

 

Fatemi sapere cosa ne pensate e, se avete suggerimenti, lasciateli 0304DSC_0302qui sotto.

 

Vi mando un bacio.

 Michela

 

Ps: Il libro che sto leggendo è “Il Nome della Rosa” di Umberto Eco.

Mi appassiona molto. Ne parlerò nei prossimi post.